12 febbraio 2008

30 commenti

Non pensavo con il post precedente di scatenare il dibattito che ha poi preso piede.

Provo qui a dire io alcune cose.

Forse Tonolik è incazzato con le donne, forse è diventato "amorale", ma alcune cose voglio chiarirle.

Non esistono più per me testi sacri, non esiste una morale cattolica o non cattolica.
Esisto io con quello che mi va di fare e con la testa che ho in questo momento.

Mi piace fare l'amore o fare sesso, mi piace stare con una donna, mi piace condividere l'intimità fisica e mentale.

Prima che io possa tornare ad essere completamente di un'altra donna credo che ci vorrà ancora del tempo o che semplicemente torni ad innamorarmi.

Ho deciso comunque nel frattempo di non stare "fermo", di sperimentare, di vivere, di andare contro gli schemi sociali, le regole non scritte che definiscono le relazioni; farò soffrire e soffrirò, ma almeno mi sentirò vivo.

Può darsi che mi capiterà di amare due donne contemporaneamente o di amare una donna che ama un altro uomo... chi cazzo può dire cos'è l'amore, chi crede di avere la ricetta magica?

Non chiedo di condividere questo mio modo di essere e pensare, quello che pretendo è di non venire giudicato... chi intende farlo può semplicemente lasciarmi perdere.

Vorrei dire ancora una cosa: in tutto quello che faccio, in tutte le relazioni che ho, di qualsiasi tipo, con qualsiasi sesso, ci metto tutta la passione che posso, con gli evidenti alti e bassi che ho in questo periodo della mia vita.

Tonolik the devil

3 commenti:

Angelino ha detto...

Parole...sante!

Anonimo ha detto...

dal momento che ti esponi pubblicamente con il blog devi anche saper accettare le critiche ... pure io sono incazzata ... ma con gli uomini pero' e personalmente volevo solo esprimere quello che penso senza offendere nessuno ... se l'ho fatto chiedo pubblicamente scusa .. malgrado tutto ti auguro di vivere al meglio la tua vita ... prima o poi vedrai che incontrerai un'altra "principessa" ... un abbraccio dalla "cattolica"

Anonimo ha detto...

e vaiiii non aver paura di distruggere o farti distruggere...
siamo i disillusi del xx e xx1 secolo.
nessuno ti puo' capire meglio di me e di chissa quanti altri...
comunque sperimenta felice.
sai, sono convinto che il dolore fortifica... ma aime' rende aridi..
ti aspetto in petra.
lorenzo